Come attaccare adesivi sulle porte senza fare bolle

La possibilità di cambiare aspetto ad una stanza non spendendo troppi soldi è sicurmente quello a cui tutti auspicano. Noi un po’ del nostro ce lo mettiamo.

Hai trovato il soggetto che fa per te e sei certo che cambierebbe il look della tua casa. Lo hai trovato in uno dei tanti siti che realizzano rivestimenti adesivi su misura per porte, ma hai qualche dubbio per attaccarlo, hai paura di non saperlo fare e di buttare i soldi.

Non preoccuparti perchè noi ti veniamo in aiuto suggerendoti la tecnica e mostrandoti come si fa.

Bisogna fare una premessa sui due tipi di applicazione che si possono fare:
* Applicazione di un adesivo con tecnica a bagnato
* Applicazione del rivestimento con tecnica a secco

In questo tutorial descriverò la tecnica a bagnato in quanto reputo quella a secco, utilizzabile da chi ha un po’ di esperienza.

Per cominciare preparate 1 litro e mezzo di acqua al cui interno versate un tappo di bottiglia di acqua, riempito di sapone per piatti.
Questa sarà la nostra soluzione di acqua e sapone

Come applicare pellicole decorative sulle porteQui di seguito potrai trovare sia una guida passo passo con le fotografie e subito dopo una videoguida completa che ti farà vedere semplicemente come applicare la pellicola adesiva sulla porta.

La prima cosa da fare è rendere pulita il più possibile la superficie della porta, io utilizzo l’alcool denaturato (quello rosso) che permette una pulizia profonda e soprattutto le “sgrassa”, cioè rimuove le eventuali micro pàtine invisibili che si depositano quotidianamente sulla superficie e che vanno a influire sulla capacità dell’adesivo di aderire al meglio.

Il passaggio successivo consiste nello stendere la stampa sul pavimento (pulito) con la parte bianca rivolta verso l’alto.

Come si vede nella prima immagine, dovete staccare la stampa dalla carta di protezione (carta siliconata) un po’ come si fa con le figurine, ma più in grande, piegatela (immagine centrale) per circa 10cm, appiattendo la carta protettiva come si vede in figura a destra.

Un consiglio che diamo è di bagnare la superficie della porta, in modo da ritardare la presa dell’adesivo sulla porta stessa. E’ vero che da una parte l’acqua facilita l’applicazione senza bolle, dall’altra, prima di aderire bene avrà bisogno di più giorni, dipendenti poi anche dalle condizioni di umidità del clima.

Prendete la stampa e posizionatela, centrandola accuratamente sulla porta, in modo da far fuoriuscire la stampa in maniera equidistante da ogni lato. Fate aderire la parte della stampa superiore (quella che inizialmente avete spellicolato) sulla porta, aiutandovi con uno straccio per pressare. Operate con forza e decisione in modo che l’acqua contenuta tra la stampa e la porta, possa scorrere via lateralamente e fuoriuscire.

guida-per-applicare-gli-adesivi-sulle-porte-2Come siete sicuri che l’adesivo ha aderito (ricordatevi che con l’acqua il potere adesivo è molto più basso) potete arrotolare tutta la stampa partendo dal basso, fino a quando non riuscite a tirare la carta siliconata da sotto. A questo punto potete tirare piano piano la carta siliconata e liberare gradualmente l’adesivo e lasciarlo adagiare sulla porta. Abbiamo sempre l’acqua che ci aiuta.

Con l’aiuto del panno proseguite, con forza a schiacciare la stampa sulla porta, favorendo la fuoriuscita dell’acqua e contemporaneamente, se notate delle bolle, fatele scorrere fuori dalla stampa. E’ divertente farle scivolare fuori 🙂 .

Come siete sicuri che non ci sono più bolle, aiutatevi con il phon, quello che avete a casa va benissimo, e da una distanza di circa 15cm scaldate i bordi perimetrali che aderiscono sulla porta, scaldate ma non lasciatelo fisso in un punto.
Se notate che l’adesivo tende a sollevarsi, staccate il phon, vuol dire che l’adesivo non ha fatto presa sulla porta, c’è ancora molta acqua. Ma niente paura,lasciate raffreddare la pellicole e con il solito panno continuate a schiacciare l’adesivo in modo da far defluire l’acqua. Riprovate con il phon.
Se notate ancora lo stesso problema, bisogna ripetere ancora l’operazione. E’ normale tutto questo, poichè dipende dalla quantità di acqua e sapone che avete utilizzato, ma prima o poi avrete la meglio voi, garantito. L’importante è non accanirvi, magari potete adottare la tattica di scaldare da più lontano uniformemente in modo da asciugare gradualmente.

La cosa importante è non utilizzare il phon al massimo della potenza e troppo vicino alla stampa

La stampa in eccesso lateralmente, io consiglio di non tagliarla a filo perchè creare una zona debole (tutto il perimetro) potenzialmente a rischio distacco. E’ quasi certo che non resiste 🙂 .

E’ meglio, come si vede dal video, ripiegare questo lembo sul bordo della porta, di lato e sopra, in questo modo non rischiate assolutamente il distacco dell’adesivo, l’importante è che durante la fase di pulizia, prestate molta attenzione a tutti i bordi visibili.

Ricordate che l’adesivo non attacca dove c’è polvere ed è un peccato rovinare tutto il lavoro per questo !

Rifilate l’adesivo sotto e scaldatelo un pochino per aiutarvi a farlo aderire alla porta.

Complimenti, il lavoro grosso è stato fatto. Rimuovete eventuali zone di adesivo non attaccate correttamente, verificatelo su tutto il perimetro, dando una ultima pressione su tutti i punti perimetrali dell’adesivo e, lasciatelo in pace 🙂 .

Dopo alcune ore ricontrollate e continuate a pressare i bordi perimetrali e magari dandogli anche una scaldatina (non guasta mai). Ripetete quest’ultima operazione ogni 2/3 ore, almeno il primo giorno, lo aiuteremo così, piano piano ad aderire sempre meglio, fino a quando sarà perfetto.
Ricordate che il primo giorno è meglio farlo con frequenza poichè essendoci ancora acqua, il rischio distacco è più elevato.

Complimenti, avete concluso il vostro primo lavoro da applicatori. 10+

Per qualsiasi informazione potete commentare il post qui sotto oppure inviare una mail a info@quadriperarredare.it

Per toglierti tutti i dubbi guarda il video completo

 

Un tuo Commento è Gradito!