Arredare con i quadri: come sceglierli ed abbinarli

Acquistare e ristrutturare una casa talvolta è più semplice che completarla in ogni dettaglio.

A meno che si scelga di ricorrere ai quadri come soluzione pratica e d’impatto.

I quadri, infatti, non vanno considerati come riempitivi di spazi vuoti ma vanno considerati quali veri e propri elementi di design che possono raccontare molto di noi e della nostra personalità.

Per questo motivo prima di acquistarli è necessario tenere in considerazione una serie di accorgimenti.

Il contesto

Il primo aspetto da tenere in considerazione al momento di scegliere dei quadri è il contesto nel quale saranno appesi.

Basta guardarsi attorno, magari cercando di fare attenzione ai dettagli più evidenti nella composizione di una stanza, e fare in modo che ogni scelta sia allinei a due componenti principali: il colore dell’arredo e il tipo di luce.

Evitiamo mescolanze e riflessi fastidiosi che posso risultare sgradevoli e stufarci sul lungo periodo, così come è meglio evitare quadri fortemente classici con cornici in oro e argento, in ambienti arredati in stile moderno con dettagli tecnologici predominanti.

I colori

Se il vostro obiettivo è quello di creare un ambiente sobrio e caratterizzato meglio optare per colori tenui e neutri, mentre per soluzioni più vivaci e briose ampio spazio a fantasie di colore accese.

Lo stile minimal, nel quale spesso si ricorre al bianco, viene esaltato da colori diversificati ed accesi che donano luce, vivacità e tono agli spazi.

Dove invece a dominare è il colore (talvolta anche più di uno) è sempre meglio affidarsi a prodotti monocromatici senza troppe fantasie.

Per il resto lasciate che sia la vostra fantasia e il vostro gusto a guidarvi verso la scelta che deve, in primis, far stare bene voi stessi.

Le dimensioni

Altro tema piuttosto importante nella scelta di una quadro è relativo alla dimensione.

Per questo aspetto gli elementi preponderanti da considerare sono simmetria e grandezza della parete.

Quadri di grandi dimensioni sono indicati in edifici con tetti alti, mentre per pareti più piccole e basse è meglio optare per soluzioni più contenute (magari pensando a coppie o trittici coordinati tra loro).

Lo stile

L’ultimo aspetto da prendere in considerazione nella scelta dei quadri per la nostra casa è lo stile.

Quadri d’autore e stampe antiche sono ideali nello stile classico o country, mentre nel moderno meglio stampe, manifesti a tema ed opere a forte richiamo contemporaneo come i quadri Pintdecor.

Parentesi la meritano i prodotti etnici, ad esempio quadri dai paesi africani o arabi, che riescono spesso a trovare collocazione aldilà dello stile dell’ambiente.

Le linee guida per scegliere i tuoi quadri ora le hai. Quale Quadro scegli?

Un tuo Commento è Gradito!