Banksy: Bambina con il palloncino. Qual’è il suo significato e perchè è andato distrutto all’asta di Sotheby’s?

E’ una delle opere più conosciute di Banksy: la bambina con il palloncino rosso a forma di cuore, ma qualcosa all’asta è andato storto…

Bansky è un performer di graffiti e murales contemporaneo che ha cominciato a mostrare i suoi lavori nella maggiori città del Regno unito, diventato famoso più che altro, per i suoi ingressi (da visitatore) nei musei più famosi del mondo, per appendere le sue creazioni accanto alle opere già in mostra.

Banksy: la bambina con il palloncino rosso si autodistrugge

Il famoso quadro dello street artist Bansky, bambina con palloncino, pare essersi auto distrutto dopo che è stato battuto all’asta per oltre un milione di sterline.

L’opera rappresenta una bambina con un palloncino rosso a forma di cuore e nasce come un murales di Bansky a Londra, risalente al 2002 ed è uno dei suoi graffiti più famosi, il cui nome originale resta ancora un mistero, anche se recenti investigazioni attribuirebbero all’artista l’identità di Robert Gunningham.

Non è chiaro se Bansky fosse presente all’asta e al momento della vendita abbia azionato il meccanismo che egli stesso aveva inserito all’interno della cornice, proprio per l’occasione in cui sarebbe stato venduto.

Lo stesso poi ha rivendicato l’atto sul suo profilo instagram, con tanto di video che mostra il montaggio del tagliacarte all’interno della cornice.

Le opere di Bansky comunicano un messaggio sociale da parte dell’artista, fortemente in contrasto con le guerre e ogni forma di violenza nel mondo.

Questa ”guerrilla art” portata avanti in modo del tutto anonimo serve da mezzo di comunicazione dello stesso, il quale, con i suoi stencil, ha coperto i muri di Bristol, Londra, perfino a Gaza, passando dalle più grandi città europee.

La bambina con il palloncino è un quadro di Bansky creato nel 2014 e riproduce un murale che lo stesso artista fece nel 2002 a Londra.

Questa è una delle opere più celebri di Bansky e rappresenta una bambina alla quale è appena sfuggito un palloncino di colore rosso e a forma di cuore.
Se ti piacerebbe averne una copia appesa sulla parete di casa tua puoi ordinarla CLICCANDO QUI.

La bambina è realizzata con l’uso di uno stencil e di vernice nera su fondo bianco e l’unico elemento che spicca è proprio il palloncino.

L’opera si completa con una scritta in basso ”C’è sempre speranza”.

Nel 2012 in concomitanza con lo scoccare del terzo anno della guerra in Siria, Bansky ha pubblicato sul suo sito una rivisitazione dell’opera per supportare la campagna #WithSiria per sostenere le vittime del conflitto, modificando la bambina, dandole le sembianze una profuga di guerra.

Il quadro di Bansky della bambina con il palloncino era stato venduto dall’artista a un privato nel 2006, il quale prima di farla battere all’asta qualche anno dopo, l’aveva fatta autenticare da una società specializzata che lavora per Bansky.

Non si sa come si evolverà la vicenda, se l’asta verrà annullata o se adesso acquisirà ancora più valore, ma al momento, come il palloncino che sfugge alla bambina nel quadro, l’opportunità di arricchirsi per chi voleva venderlo è appena sfuggita di mano.

Se ti piacerebbe avere appeso alla parete di casa tua il Quadro di Banksy con la bambina e il palloncino, puoi CLICCARE QUI oppure sulla foto QUI SOTTO.


Un tuo Commento è Gradito!