Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Cosa sono le pergole bioclimatiche e come funzionano

Le soluzioni d’arredo per l’outdoor oggi sono tantissime ed è bene ottenere tutte le informazioni necessarie, per la scelta più corretta. Le pergole bioclimatiche sono un sistema innovativo che funge come copertura regolando così l’entrata della luce.

Ma come funzionano e quali sono i permessi da richiedere? Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Che cosa sono le pergole bioclimatiche?

La pergola bioclimatica è una soluzione innovativa studiata appositamente per l’arredamento e il comfort di una zona outdoor. Possono essere installate dove c’è un terrazzo, un giardino oppure un piccolo ambiente in centro città dove potersi godere il sole o ripararsi dalla pioggia.

È un sistema che lascia libertà all’utilizzatore così che possa decidere in totale autonomia come trascorrere le giornate e le serate all’aperto. La pergola bioclimatica si presenta come una struttura portante che ha una copertura superiore che è formata da lamelle.

Le lamelle che formano questa struttura sono orientabili, ovvero pensate per essere regolate a seconda delle necessità e della situazione meteo del giorno. Se chiuse totalmente non permettono il passaggio dei raggi del sole, dell’aria e della pioggia così da ottenere uno spazio al chiuso e ben riparato. Al contrario, le lamelle aperte fanno entrare i raggi del sole e la luce se si desidera godere del caldo e di una abbronzatura perfetta. Tutte quante queste strutture sono state studiate dai professionisti del settore al fine di essere molto resistenti alle pressioni differenti di vento – intemperie e acqua: per questo motivo possono rimanere installate per tutto l’anno e senza alcun problema.

Ma come si muovono queste lamelle? La tecnologia anche in questo caso non delude e si possono orientare con un telecomando oppure manualmente. Se si sceglie la modalità manuale non ci sarà bisogno di un collegamento elettrico rendendo la struttura al 100% green, con un occhio attento alle esigenze dell’ambiente.

Se invece si sceglie la modalità elettrica, allora sarà il telecomando ad aiutare così da orientare le lamelle dove si desidera senza mai interferire con quelle che sono le linee del design.

Per avere maggiori informazioni non solo sui materiali utilizzati, ma anche sulle tipologie esistenti leggi questo approfondimento sulle pergole bioclimatiche.

I permessi per l’installazione delle pergole bioclimatiche

Ma per installare le pergole bioclimatiche è necessario chiedere dei permessi? È una delle domande più frequenti da parte degli interessati. Nel momento in cui si interviene con alcune modifiche che riguardano l’esterno e le strutture – seppur spazio privato – occorre una autorizzazione paesaggistica che deve essere richiesta al proprio Comune di residenza.

La normativa in essere – salvo modifiche – fa parte del Decreto Ministeriale del 2 marzo 2018 che prevede una autorizzazione obbligatoria. Questa viene richiesta nel momento in cui la struttura copra una superficie che supera i 30mq e sia fissa al suolo. Ci sono alcune pergole bioclimatiche che rientrano in questa categoria e per questo motivo è bene recarsi al Comune di residenza per chiedere l’autorizzazione necessaria.

Il consiglio è quello di prendere appuntamento con l’ufficio preposto e chiedere informazioni in merito a questa installazione outdoor, così da poter ottenere tutti i permessi necessari.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...