DECOROeARREDO

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Come scegliere il termoventilatore per il bagno: 3 cose da non sottovalutare

Se neI bagno di casa tua non è previsto un sistema di riscaldamento centralizzato, sicuramente hai la necessità di riscaldarlo con sistemi efficaci.

La prima scelta che dovrai fare è la scelta tra un termoventilatore per il bagno fisso o portatile.

I termoventilatori mobili sono i classici sul mercato. Hanno dimensioni ridotte e sono facili da spostare, quindi potete metterli dove volete ed in qualunque stanza.

Il vantaggio di un termoventilatore per bagno mobile è che potete spostarlo in qualunque stanza, ma soprattutto non sono prodotti costosi.

Uno dei più grandi svantaggi dei termoventilatori per bagno portatili è che il flusso d’aria non è molto forte, soprattutto nei modelli molto economici.

Al contrario, i termoventilatori da bagno fissi si possono montare in posizioni elevate e di solito hanno anche una potenza maggiore, quindi sono perfetti per stanze più grandi.

La cosa più importante quando si sceglie un termoventilatore da bagno è misurare le dimensioni della stanza perchè in base a quest’ultima si dovrà basare, non solo la potenza del termoventilatore (espressa in watt), ma soprattutto la capacità del ventilatore di spingere l’aria calda.

Un aspetto fondamentale: valutare la potenza elettrica

La potenza elettrica (W) è fondamentale per valutare l’efficacia di questi dispositivi di riscaldamento perchè indica quanto “calore” possono generare. Capita sovente, soprattutto con i modelli economici, che la potenza sia solo di 600 watt, mentre per i modelli più costosi possono arrivare anche a 1500/2000W.

La potenza, unita ad un efficace ventola, permettono di diffondere il calore all’interno della stanza da bagno.

Il termostato nei termoventilatori da bagno

Il termostato è un dispositivo che permette di impostare una temperatura fissa e di mantenerla.

La maggior parte dei termoventilatori sul mercato hanno un termostato incorporato, che è molto pratico perché garantisce un comfort ottimale nel riscaldamento.

Ovviamente nei modelli economici, questo termostato non permette di regolare in maniera precisa la temperatura, ma è un modo “grossolano” per determinare per quanto tempo dovrà rimanere acceso prima di staccarsi e quindi quanta aria calda diffonderà nell’ambiente.

I modelli più avanzati, invece, hanno un termostato di precisione che può aiutare a mantenere la temperatura costante.

Programmare l’accensione del termoventilatore da bagno

Per gli amanti delle comodità un altro aspetto da tenere in considerazione è la possibilità di poter programmare l’accensione del termoventilatore, la mattina, prima della vostra sveglia in modo da trovare il bagno già caldo.

Molti termoventilatori hanno questa funzione, ma non è presente in tutti i modelli.

Attenzione alla sicurezza quando acquisti un termoventilatore

Il termoventilatore deve essere prima di tutto sicuro da usare, altrimenti si mette a rischio la propria incolumità e quella degli altri.

Dato che i termoventilatori da bagno hanno un componente elettrico interno (la resistenza), dovrebbero essere conformi alle norme europee che assicurano che i componenti presenti su di essi non comportino alcun rischio per gli utenti o per terzi.

Per questo motivo, scegliete con cura il modello da acquistare evitando i modelli prodotti all’estero dove i requisiti di sicurezza possono essere meno severi di quelli imposti dalle direttive europee. Il modello migliore è spesso indicato come certificato “CE“, quindi controllate bene che il vostro potenziale acquisto abbia questa marcatura!

Tra le dotazioni di sicurezza di un termoventilatore da bagno è importante che abbia la protezione dal surriscaldamento e lo spegnimento automatico in caso di ostruzione o mancanza d’aria (se la ventola si ferma).

È anche consigliabile che l’apparecchio sia dotato di un sistema antiribaltamento per evitare che cada durante il suo funzionamento con la resistenza incandescente ed evitare così rischi di incendio.

Fate attenzione a non scegliere apparecchi senza questa caratteristica perché sono molto pericolosi!

In conclusione: prima di acquistare un termoventilatore per il vostro bagno valutate attentamente tutte le considerazioni che abbiamo indicato e prestate attenzione ad ogni dettaglio in modo da poter investire solo in prodotti efficaci che forniranno calore durante le giornate invernali!

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...

Non perderti i nostri articoli.
Ti avviseremo ogni volta che pubblicheremo.
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi ricevere aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni aggiornamento e novità!