Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Arredamento rustico, lo stile che impreziosisce gli ambienti: caratteristiche e soluzioni

L’arredamento rustico oggi si arricchisce di dettagli e declinazioni, aggiungendo altri stili e materiali naturali che possano fare la differenza.

Il risultato finale deve essere caldo, elegante ed accogliente tenendo conto che è uno stile che si adatta perfettamente ad ogni tipo di immobile. Il suo mood caldo e raffinato arricchisce le case e le location, sapendo dosare bene i complementi di arredo e gli oggetti.

Lo stile rustico è ideale in campagna, in un loft con terrazzo in centro città sino alla piccola casetta di paese. Vediamo insieme alcuni consigli per rendere l’arredamento rustico unico e personale.

Arredamento rustico, i consigli per renderlo unico?

Lo stile rustico è minimal, caldo ed elegante ma basta un complemento d’arredo di troppo per rompere tutti gli equilibri. Facciamo chiarezza:

  • Colori neutri e bianco

Lo stile rustico in legno può risultare cupo e soffocante. Gli interior designer consigliano di optare per il bianco delle pavimentazioni, rivestimenti delle pareti e gli infissi. La nuance crea un contrasto visivo di altissimo interesse, donando agli spazi luminosità e profondità.

Ma non solo, infatti anche il blu cobalto rappresenta una soluzione di stile autentico. Il contrasto con il colore del legno di noce è indescrivibile, donando una nota di charme unico nel suo genere.

  • Materiali caldi e naturali

I materiali naturali sono l’elemento chiave dello stile charme. Vimini, ferro, mattoncini sabbiati e legno si fondono insieme per creare un ambiente caldo e accogliente. Da non sottovalutare il cotto, come possiamo vedere in questo sito, che regala quel carattere aggiuntivo che mette l’accento sullo stile dell’ambiente.

Le usure, le imperfezioni e le nuance che si incontrano tra loro rappresentano il fascino dello stile rustico.

  • Dettagli essenziali e minimal

L’errore più frequente è credere che il rustico sia sinonimo di caos. In realtà, si tratta di un arredamento minimal ed elegante: pochi oggetti, pochi ricordi e studiati nei minimi dettagli. Tutto deve essere visibile creando una armonia tra colori ed elementi.

La regola del decluttering è un must in questo caso, eliminando il superfluo per far spazio ai pochi dettagli. Il risultato? Un ambiente pulito, luminoso e di stile.

  • Tocco di gardening

Il rustico raffinato richiede anche un tocco di verde e floreale, mescolato con l’arredamento. Le piante possono essere posizionate in bagno, in cucina sino alla camera da letto posizionandole in vasi di design.

Da non dimenticare, dove possibile, la creazione di un piccolo orticello in tipico stile British. I materiali da prendere in considerazione sono vetro, ferro, pietra e legno arricchendo ancora di più il rustico più naturale.

  • Creatività con il legno

Per dare un tocco originale all’arredamento rustico, via libera al legno più creativo. Si tratta di una cassetta in legno sverniciata utilizzata come portariviste, un tavolino antico da caffè come comodino o una vecchia porta che funge da testiera del letto. Insomma, innovazione e creatività consentono di personalizzare la casa in maniera del tutto inaspettata.

  • Contaminazione di stili

Si possono contaminare gli stili? Assolutamente sì, sempre restando all’interno di un equilibrio elegante. Basterà aggiungere un mobile moderno/colorato, uno specchio in stile rinascimentale o un lampadario industry.

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...