DECOROeARREDO

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Camerette da bambini colorate e funzionali che piacciono a prima vista

Le camerette da bambini sono difficili da ideare e progettare, soprattutto quando si vogliono unire i desideri del proprio bambino ai giusti colori, e alla funzionalità del mobilio in base alle sue necessità.

Le camere per i bambini devono essere studiate con una serie di fattori che possano rendere l’ambiente ottimale per il suo benessere e far star bene il piccolo.

Bisogna sottolineare come questa tipologia di camera a differenza da quello che avviene per le altre stanze da letto, è adibita a tantissime funzioni. Come ha spiegato Muzi Design gruppo Febal Casa che si occupa di arredo, cucine moderne, zona living e notte. Le camerette da bambini hanno molte funzioni; da quelle di gioco, di studio, fino alle ore di riposo.

Questo ambiente dev’essere allestito per questi motivi con la giusta ricerca alla funzionalità supportando al contempo le esigenze estetiche vostre e del bambino.

Come rendere funzionale la cameretta per bambini

Ogni età ha dei passatempi e impegni per i bambini e ragazzi. Quindi quando si deve strutturare una cameretta per i propri figli bisogna cercare di pensare alle sue specifiche esigenze.

Un bambino piccolo avrà bisogno di più spazio per giocare. Quando invece inizia la scuola avrà bisogno di maggior spazio per studiare: una scrivania, spazio per il PC, e di un’ambiente più luminoso.

Inoltre, bisognerà pensare anche alla grandezza dell’armadio in base ai vestiti che si devono conservare nel proprio armadio.

Sulla base di questa considerazione è possibile progettare la cameretta nel migliore dei modi. In genere, per investire nella giusta funzionalità si devono considerare tre zone differenti per arredarla così in modo tale che si adatti ai bisogni del bambino.

Bisogna suddividere l’ambiente in 3 aree specifiche:

  • Area sonno: in questa zona della camera si devono inserire tutti i mobili di cui hanno bisogno per dormire, ossia il letto, la lampada da notte, un tappeto e un cassettone ai piedi del lettone.
  • Area per il gioco: in quest’area si inseriscono i giocattoli pensati per far sì che il bambino possa passare il tempo divertendosi.
  • Area Studio: infine, bisogna dotare la cameretta del bambino di un’area per studiare. Lo studio dev’essere organizzato con una zona libreria e una scrivania per permettergli di fare comodamente i compiti scolastici.

Dividendo la progettazione della cameretta in queste aree distinte all’interno della propria mente si ha la possibilità di poter garantire al tuo piccolo tutto lo spazio di cui ha bisogno anche durante la crescita.

Inoltre, la cameretta del bambino può essere “divisa” con delle linee invisibili. Tali confini convenzionali consentiranno al bambino o ragazzo di orientarsi meglio nello spazio, nonché di rilassarsi e mantenere l’ordine della cameretta in modo del tutto efficace.

I colori migliori per le camerette?

La scelta dei materiali si deve orientare sempre verso quelli più resistenti e perfetti per l’arredamento della cameretta per essere certi che duri a lungo e che sia sicura per i bambini, ma come si scelgono invece i colori?

Scegliere i colori per una cameretta dedicata ai bambini è molto complesso. Facendo scegliere al proprio figlio o figlia porta al rischio che cambiando idea l’anno dopo, magari, la cameretta non gli piaccia più, scegliendo il colore sbagliato si potrebbe rovinare l’intera estetica della stanza.

Si deve partire da un assunto principale: la cameretta dev’essere colorata perché le tonalità vivaci sono sintomo di allegria, spensieratezza e brio. Non solo, i colori stimolano nei bambini la creatività e offrono loro un ambiente più rilassato e piacevole.

Le colorazioni migliori per una stanzetta per i bambini sono tutti quelli della scala dei toni chiari. Dunque, è meglio evitare le tonalità scure e optare invece per colori pastello come: il beige, il bianco, l’azzurro, il celeste, il rosa, il verde, il giallo. Volendo i colori si possono anche abbinare tra loro al fine di realizzare un ambiente più gioioso.

In conclusione: la scelta del colore deve infondere nel bambino un senso di felicità, gioia e di serenità. In questo modo potrà passare le sue ore felicemente all’interno della stanzetta quando studia, gioca o vive il suo tempo libero.

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...

Non perderti i nostri articoli.
Ti avviseremo ogni volta che pubblicheremo.
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi ricevere aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni aggiornamento e novità!