DECOROeARREDO

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Cosa è la pietra ricostruita e che differenze ci sono con la pietra naturale

La pietra è stata utilizzata per costruire strutture per migliaia di anni che, ancora oggi possiamo ammirare. Molti proprietari di case guardano alla pietra come un’attraente alternativa ad altri materiali da costruzione.
La pietra naturale e la pietra ricostruita sono entrambe opzioni interessanti per i proprietari di case che vogliono aggiungere valore e bellezza alle loro abitazioni. Tuttavia, ci sono differenze tra questi due tipi di pietra che è bene conoscere prima di effettuare un acquisto.

Esistono infatti molti tipi diversi di pietra naturale, con pro e contro diversi a seconda di dove e come verranno utilizzati nei progetti edilizi. Quali sono dunque questi altri tipi di pietra naturale?

Diamo un’occhiata…

 

Che cos’è la pietra ricostruita?

La pietra ricostruita (o simil pietre) si ottiene mescolando dei composti di inerti naturali (quali ghiaia, argilla e pietrisco) con leganti atti a creare una struttura resistente, per poi aggiungere dei pigmenti e dare alla pietra ricostruita il colore desiderato.

La pietra viene poi cotta e sottoposta a pressione elevata per modificarne la forma e renderla resistente e più adatta all’edilizia.

 

Quali sono le differenze tra pietre naturali e pietre artificiali?

Le pietre naturali sono quelle dall’aspetto più naturale, con porosità e striature inconfondibili.
Le pietre artificiali essendo prodotte dall’uomo sono composte da diversi gradi di cemento, pigmenti colorati e diversi tipi di aggregati.
In generale, le pietre naturali sono più pulite e porose, mentre quelle artificiali sono più uniformi.

Questo rende le pietre artificiali un’opzione migliore per gli interni degli edifici.

 

Quale opzione è migliore: pietra naturale o artificiale? Pro e Contro.

È una domanda difficile a cui rispondere, poiché dipende molto dall’applicazione e dal risultato desiderato.

La pietra naturale presenta molti vantaggi rispetto alla pietra artificiale. La pietra naturale ha un aspetto più realistico e una consistenza più ricca, che la rende più attraente per i proprietari di case che cercano un aspetto più naturale nelle loro abitazioni. Inoltre, è ecologica, poiché non è composta da minerali artificiali che devono essere estratti dalla terra.

Tuttavia, la pietra naturale è anche più costosa della pietra artificiale. La pietra artificiale è un’opzione migliore per le applicazioni esterne, come la facciata di un edificio, o per quelle interne, come i piani d’appoggio o il paesaggio. È un’opzione migliore anche per la sostenibilità e l’efficienza dei costi.

 

Come distinguere la pietra naturale dalla pietra artificiale?

Ci sono alcuni modi per distinguere una pietra naturale da una pietra artificiale.

Le pietre naturali presentano venature, o minerali, al loro interno.

Le pietre artificiali sono prodotte dall’uomo e la maggior parte della pietra è composta da cemento.
Le pietre naturali comprendono granito, marmo, arenaria, calcare e altre varietà di roccia. Le pietre artificiali includono cemento, calcestruzzo, mattoni e porcellana. Il granito, il marmo e il calcare hanno l’aspetto più naturale e sono disponibili in diverse qualità.

Più minerali sono presenti nella pietra, più sarà rara e di conseguenza più costosa.

Molto interessanti, se si vogliono creare delle pareti interne ad alto impatto, sono i pannelli in finta pietra di cui abbiamo scritto qui:

Quanto costa la pietra ricostruita?

Esistono tante tipologie di pietre ricostruite ed ognuna con il suo prezzo.
I rivestimenti in pietra ricostruita oscillano dai 18,00 € ai 65,00 € al mq.

Il prezzo della manodopera per la posa può oscillare tra 15,00 € e 60,00 € al mq.

Conclusione

La pietra naturale come dice il nome stesso è un prodotto naturale ed è quindi rinnovabile.

È un’opzione più ecologica.

Tuttavia, la pietra naturale è anche più costosa della pietra artificiale e viene utilizzata solo per gli interni.

La pietra artificiale è un’opzione migliore per le applicazioni esterne, come la facciata di un edificio, o per quelle interne, come i piani d’appoggio o il paesaggio.

È un’opzione migliore anche per quanto riguarda la sostenibilità e l’efficienza dei costi.

La scelta tra le due tipologie di pietre è sempre una questione soggettiva legata ai gusti personali ed hai vantaggi di una o dell’altra.

La scelta è sempre da valutare bene, insieme ad un architetto o Interior che saprà consigliare al meglio la scelta in base alla collocazione.

Image Source: FreeImages

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...

Non perderti i nostri articoli.
Ti avviseremo ogni volta che pubblicheremo.
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi ricevere aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni aggiornamento e novità!