Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Vuoi rinnovare le piastrelle di casa senza cambiarle? La soluzione è la resina per piastrelle

Stai cercando un modo vantaggioso ed economico per rinfrescare lo stile della tua casa, senza spendere un finimondo? Come coprire un pavimento di piastrelle senza demolire tutto e senza dover sostenere i pesanti costi di ristrutturazione?

Puoi rinnovare le piastrelle di casa senza cambiarle, con un intervento non invasivo, attraverso la resina per rivestimenti. Si tratta di un prodotto di derivazione industriale molto funzionale e non necessita di un budget spropositato.

Tutti i vantaggi della resina per piastrelle

Il materiale è disponibile in tanti colori e in tanti effetti, dal marmo, al mattone e al finto legno.
È sufficiente ricoprire i pavimenti preesistenti con la resina, coprendo le fughe e ottenendo delle superfici omogenee ed uniformi.
La resina per piastrelle si può applicare sia ai pavimenti che alle pareti, ad esempio sulle piastrelle del bagno o sul para-schizzi sopra al top della cucina.

Esistono differenti tipologie di resine per piastrelle, tra cui:

– resina smaltante: è un materiale mono-componente ad acqua che si applica mediante un rullo o un pennello. È l’ideale se non sai come rinnovare il pavimento ancora in buono stato e vuoi mantenere le fughe: è pronto all’uso e si applica facilmente, comodo da pulire e resistente.

– resina a strato sottile: è un materiale epossidico composto da acqua e da due parti che si miscelano assieme. Una volta pronta, questa resina si applica su materiali cementizi e calcestruzzo, diventa super resistente a graffi, abrasioni, benzina e gasolio. Per questo è consigliata sugli spazi commerciali di grandi dimensioni e sui garage.

– resina con effetto spatolato materico: si tratta di una resina ad acqua con due componenti che permette di ottenere degli effetti personalizzati attraverso alcune applicazioni. È un materiale molto resistente, perfetto se non sai come nascondere le piastrelle della cucina rovinate: è infatti idrorepellente e flessibile, non viene attaccato da muffe, lieviti e spore.

– resina per velatura: è un film decorativo che puoi applicare sia sulla resina a spatolato materico, sia su quella a strato sottile.
È disponibile nell’effetto perlescente, glitter, trasparente.

Rinnovare la cucina e il bagno in poche mosse

Non sai come nascondere le piastrelle del bagno e sei stanco di un ambiente trascurato e démodé?
Con la resina industriale puoi ottenere degli effetti davvero interessanti, senza dover demolire e avere il tuo bagno a soqquadro per giorni!


Le resine per piastrelle sono molto vantaggiose:

– evitano i costi di ristrutturazione
– sono facili da applicare e adatte per tutte le piastrelle
– sono sottili (3mm) e non bisogna intervenire su porte e infissi
– sono igieniche, idrorepellenti e inattaccabili dall’umidità, l’ideali per il bagno e la cucina
– sono facili da pulire
– si applicano anche in verticale e sulle pareti
– sono adatte anche ai pavimenti a calore
– sono disponibili in tanti colori, effetti e finish

La resina per piastrelle è la scelta vincente se vuoi rinnovare la tua casa in poche mosse e ottenere un effetto fresco e alla moda senza costi esagerati.

crediti foto di copertina: rawpixel.com

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...