DECOROeARREDO

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Guida ai portoni sezionabili: modelli e prezzi

I garage e i box auto sono sicuramente una delle comodità più importanti per un’abitazione, specialmente in una grande città. 

Quando si sceglie la tipologia di portone più adatta a tenere al sicuro i nostri mezzi, questa decisione può sembrare molto complessa ma, con le giuste indicazioni, si riesce a valutare perfettamente quali sono le caratteristiche migliori di questi infissi.

Con Dako abbiamo analizzato tutte le varie tipologie di portoni e portoni per garage, valutando la modalità di apertura, lo spazio occupato e le classi antieffrazione.

Vediamo tutte le caratteristiche di questi infissi, in modo da conoscere tutte le informazioni utili prima di procedere all’acquisto dei portoni per garage.

Guida alla scelta: caratteristiche del portone di ingresso per garage

La scelta dei portoni per garage dipende, molto spesso, dalle esigenze che derivano dalla tipologia architettonica e funzionale di queste stanze. 

Il primo e forse principale elemento da prendere in considerazione è lo spazio a disposizione. In tal senso, la scelta migliore è quella di optare su portoni per garage sezionabili che, grazie alle guide fissare al soffitto, evitano l’ingombro di spazio. 

In linea di massima, però, prima di acquistare un infisso destinato alla chiusura di un garage o di un box auto, ci sono degli elementi imprescindibili da prendere in considerazione, tra cui:

  • Spazio d’ingombro
  • Supporti fissi o mobili
  • Tipo di apertura
  • Isolamento termico

Un altro aspetto da valutare è quello relativo ai portoni per garage con porta pedonale, che semplifica la facilità di ingresso senza dover per forza aprire e chiudere ogni volta la serranda.

Quanti modelli di portoni per garage esistono?

Il mercato propone tantissime tipologie diverse di portoni per garage, a seconda delle esigenze degli acquirenti. Ad esempio, possiamo avere portoni per garage sezionabili, portoni basculanti, ad apertura manuale o elettrica, con o senza porta d’ingresso.

Anche la scelta del materiale varia da modello a modello. Mentre negli anni passati i portoni per garage erano quasi tutti costruiti in acciaio, oggi alluminio e PVC hanno rivoluzionato il mercato di questi infissi, aumentando tantissimo le loro richieste.

Utilizzare questi materiali, infatti, significa virare su strutture più modellabili e con caratteristiche strutturali differenti come, ad esempio, l’isolamento termo-acustico.

Scegliere un portone per garage che offra un efficientamento energetico importante significa poter sfruttare il garage come stanza aggiuntiva della casa e non più solamente come parcheggio per auto e moto.

Portoni per garage sezionabili

Andiamo ad analizzare le varie tipologie di portoni per garage, partendo da quelli sezionabili.

Si tratta di infissi che permettono un enorme risparmio di spazio all’interno del box. I portoni per garage sezionabili, infatti, prevedono l’istallazione di guide fissate sul soffitto, in modo da scorrere verso l’alto durante l’apertura e non occupare spazio né dentro al garage né, tantomeno, fuori.

Inoltre, per renderli ancora più funzionali, è possibile inserire una porta pedonale e l’apertura elettrica.

Portoni per garage basculanti

I portoni basculanti sono sicuramente la tipologia più comune per quanto riguarda i portoni per garage.

Queste aperture funzionano con un meccanismo di contrappesi e possono essere sia manuali che motorizzate. Il design varia a seconda dei gusti e delle esigenze architettoniche.

Possiamo trovare portoni basculanti semplici, con l’inserimento di maniglie di vario tipo, zone a vetro che permettono l’ingresso di luce e la possibilità di inserire una porta pedonale.

Questa zona pedonale, che permette l’ingresso all’interno del garage senza dover mettere in funzione il meccanismo a contrappesi, può essere identica al resto della struttura o può prevedere l’inserimento di vetri.

Portoni per garage avvolgibili

I portoni per garage avvolgibili sono molto semplici, con un design minimal e una struttura ridotta all’essenziale.

Il loro grande punto di forza, però, risiede nel guadagno di spazio. Questi portoni per garage si aprono totalmente in verticale, senza occupare spazio interno o esterno e si avvolgono attorno ad un rullo posizionato nella zona superiore interna del garage.

Sono chiaramente la scelta migliore per garage o box in cui lo spazio è ridotto al minimo.

Portoni per garage industriali

I portoni per garage industriali, detti anche portoni a soffietto, sono impiegati per chiudere grandi spazi, e sono infissi ideali per magazzini o spazi industriali.

Possono essere istallati con o senza guide a terra e con apertura sia manuale che automatizzata. Inoltre, posseggono la caratteristica di essere estremamente resistenti agli agenti atmosferici, non richiedono una grande manutenzione e offrono anche un buon livello di isolamento termico.

Trattandosi di infissi utilizzati prettamente in campo industriale, la cui funzione è quella di chiudere spazi molto grandi, la scelta ricade sempre su portoni per garage elettrici e non manuali.

Sicurezza e classi antieffrazione dei portoni per garage

Quando parliamo di garage, qualunque sia la scelta tra portoni per garage sezionabili, portoni basculanti o avvolgibili, la caratteristica principale è quella di garantire sicurezza.

I garage e i box auto costudiscono, infatti, macchine, moto, bici o altri oggetti di valore e, spesso, sono stanze comunicanti con il resto della casa, diventando uno dei bersagli più appetibili dagli scassinatori.

Se per i portoni blindati delle case esiste una legislazione con tanto di classi antieffrazione certificate, rilasciate dopo svariati test, per quanto riguarda i portoni per garage la situazione è totalmente diversa.

Fino a qualche anno fa, addirittura, non esisteva neanche una regolamentazione che conferiva a questi infissi una certificazione per garantire la loro sicurezza. Per fortuna, negli ultimi anni, sono state create delle linee guida in cui si descrive con precisione tutte le caratteristiche che i portoni per garage devono possedere in materia di antieffrazione.

Sostanzialmente, prima di immettere sul mercato i vari portoni per garage, si esegue un test che simula un tentativo di scasso e, se il portone resiste per più di 3 minuti senza offrire alcun tipo di apertura transitabile, ottiene la certificazione di sicurezza.

Bonus infissi 2022

Come per le finestre e le porte, anche i portoni per garage rientrano nel decreto ristrutturazione e danno accesso al bonus infissi che prevede una detrazione fiscale sulla denuncia dei redditi.

La condizione fondamentale per poter accedere a questo bonus è che il garage sia “pertinenza” dell’unità abitativa, ovvero che rispetti il vincolo pertinenziale, normato dall’Art. 817 del Codice civile.

La sostituzione di un vecchio infisso con tipologie più recenti, come i portoni per garage sezionabili, permette l’accesso ad una detrazione fiscale del 50% rispetto alla spesa sostenuta che potrà essere scalata dalla denuncia dei redditi in 10 rate annue.





Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...

Non perderti i nostri articoli.
Ti avviseremo ogni volta che pubblicheremo.
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi ricevere aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni aggiornamento e novità!