Tende da sole: detrazione fiscale 2019/2020

Tende da sole: Detrazione fiscale 2019/2020

Se è tua intenzione installare una tenda da sole o una pergola (chiamate schermature solari) per coprire un terrazzo o un giardino, puoi usufruire delle agevolazioni previste per legge: la detrazione fiscale per le tende da sole 2019 al 50%.
In questo articolo ti aiutiamo a capire se puoi usufruirne e come richiederlo.

Per chi è l’ecobonus fiscale?

Lo scopo che si prefigge l’utilizzo della detrazione fiscale del 50% è quello di migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione per un primo passo verso l’ecosostenibilità e quindi il risparmio energetico.

Entrando più nello specifico, i prodotti acquistabili grazie alla detrazione fiscale sono tende da solepergole classiche (addossate o autoportanti) e pergole bioclimatiche.

Tutte le coperture solari (tende e pergole) potranno anche essere installate con tecnologia all’avanguardia, quindi dotate di qualsiasi automatismo si desidera.
Con i pergolati c’è la possibilità di chiuderli lateralmente tramite tende ermetiche o vetrate per poter creare un ambiente chiuso da sfruttare come stanza aggiuntiva e totalmente al riparo dalla pioggia e dal vento.

La detrazione fiscale è rivolta a tutti i cittadini che potranno godere non solo degli spazi coperti grazie alle coperture, ma anche un risparmio economico fino a 60.000 euro perché coprirà la spesa massima ammissibile di 120.000 euro incluso il costo dei professionisti preposti all’installazione.

E’ importante precisare che per usufruire dell’agevolazione fiscale gli interventi devono riguardare l’ammodernamento di edifici già in uso e non abitazioni in costruzione.

A chi è rivolta la detrazione fiscale per le schermature solari? 

L’ecobonus è rivolto ad ogni cittadino italiano che sia proprietario dell’immobile in cui saranno installate le schermature climatiche.

Non è importante, ai fini dell’utilizzo del bonus fiscale, risiedere o vivere nell’immobile.

Per questo motivo, infatti, può essere richiesto anche da società di persona o società di capitale. Potranno usufruire di questo beneficio anche condomini e associazioni tra professionisti che abbaino dei diritti di proprietà sull’immobile.

Gli edifici a cui è rivolto sono unità abitative di qualsiasi categoria catastale ma anche case rurali e edifici per l’attività professionale o d’impresa.

Quali prodotti si possono acquistare grazie all’ eco-bonus fiscale?

Nel Decreto Legge 311/2006, introdotto nella legge di stabilità del 2019, vengono precisati i prodotti acquistabili per utilizzare questa detrazione:

· Normativa EN 13561  Tende per esterni 

Esempi di questi dispositivi sono le pergole in lamelle d’alluminio o tessuto, tende a veranda o tende a rullo in tessuto semplici.

· Normativa EN 13659 – Chiusure esterne 
Chiusure installate all’esterno dell’abitazione. Dispositivi per oscuramento installati esternamente come persiane e veneziane.

· Normativa EN 13120 – Chiusure interne 
Chiusure installate all’interno dell’abitazione. Dispositivi di oscuramento installati internamente come tapparelle, skylighter e sistemi winter garden.

Spesso viene richiesto se anche le zanzariere rientrano nell’agevolazione fiscale.
Bisogna specificare che le zanzariere non rientrano in questo programma per la loro caratteristica intrinseca di non schermare la luce, isolare o rendere ecosostenibile un’abitazione diminuendone anche i consumi.

Come accedere all’agevolazione fiscale 2019 o eco-bonus 

Il primo passo per ottenere la detrazione fiscale è quello di assicurarsi che il prodotto che state acquistando rientri nelle normative citate in precedenza.

Inoltre dovrai accertarti che sia tutto certificato, come la Classe di prestazione energetica = Gtot del materiale usato, sia da parte dell’azienda che svolgerà il lavoro di installazione.

Altro passaggio importante per poi fare richiesta di detrazione sarà quella di effettuare il pagamento tramite bonifico bancario parlante (BBP), in una o più rate.

Il BBP conterrà il codice fiscale del proprietario dell’immobile la data del pagamento e, ovviamente, l’indirizzo dove è avvenuta l’installazione con, in conclusione, la norma a cui si fa riferimento “ai sensi delle L. 296/06 e seguenti”.

Ma non preoccuparti se ti sembra una procedura complessa: le banche sono in possesso della modulistica necessaria ma soprattutto, sarai aiutato dall’installatore che si occuperà del lavoro.

L’ultimo step, quello che concluderà la richiesta di detrazione fiscale sarà l’accesso al portale on-line “ENEA 2019”.

In questo portale dovrete compilare dei moduli inserendo i dati richiesti come il tipo di schermatura, i mq dell’abitazione, l’esposizione del dispositivo di schermatura, il materiale di cui è fatto e il meccanismo di funzionamento.

Dopo questa, noiosissima, parte burocratica potrete finalmente godervi i piacevoli pomeriggi all’aperto d’estate, o la nuova stanza creata, ermetica al vento ed alla pioggia.
Ma soprattutto con la certezza di aver risparmiato parecchi soldi.

È un’occasione da non lasciarsi sfuggire. 

La possibilità che offre lo Stato Italiano è rivolta a tutti i cittadini, indistintamente.

Se abiti a Firenze o in provincia uno dei migliori installatori di tende da sole e pergole è SolTen.
Potrai rivolgerti a loro e progettare con accuratezza la prossima copertura solare ed usufruire del bonus fiscale a disposizione.

Nel loro sito potrai trovare una Guida esaustiva sull’utilizzo delle Detrazioni Fiscali per le coperture solari 2019 e dallo stesso sito potrai contattarli direttamente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Non perderti i nostri articoli.
Ti avviseremo ogni volta che pubblicheremo.
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi dire la tua? Il tuo Commento è Gradito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.