Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Il blog per la decorazione e l'arredo della Casa

Come scegliere un pavimento in gres porcellanato per ottenere un effetto rustico ad alto impatto?

Uno dei momenti di maggiore importanza, sia quando si realizza ex novo un’abitazione, sia quando si procede alla sua ristrutturazione, sarà la scelta del pavimento (in quanto superfice più ampia di tutta la casa) che influenzerà senza ombra dubbio lo stile di arredamento.

A tal proposito, se ti piacerebbe progettare la tua casa con un software gratuito in cui modificare anche lo stile del pavimento, puoi dare un’occhiata alla nostra recensione delle 3 app più utilizzate, cliccando qui.

Vediamo quali sono le scelte possibili quando si vuole posare un pavimento ad effetto rustico.

Le caratteristiche di un pavimento rustico

Nel caso di un pavimento rustico si deve preliminarmente fare una distinzione tra quello autentico e quello in stile “rustico”.

Nel primo caso, si posano dei pavimenti in mattonelle di cotto o in legno come si vedono in molte case rurali, che vengono adibite ad abitazione ma non solo.

Normalmente questi pavimenti sono stati posati quando è stata eretta la struttura e in alcuni casi hanno anche subito degli interventi di conservazione.

Se si parla di pavimenti in “stile rustico” si intendono quelli realizzati impiegando rivestimenti più moderni, che nella maggior parte dei casi riproducono in maniera perfetta l’impatto visivo di un’autentica pavimentazione rustica.
Infatti dal punto di vista dell’estetica questo tipo di pavimento presenta un vago aspetto grezzo e poco rifinito.

Questo in quanto i pavimenti rustici dei casali di campagna venivano realizzati utilizzando dei materiali poco rifiniti e con un aspetto più naturale rispetto a quelli lavorati.
Questo avveniva, sia che il pavimento fosse realizzato con delle piastrelle in cotto, che con doghe in legno o in pietra.

La scelta del gres effetto legno

Grazie alle sue caratteristiche estetiche e meccaniche, il gres porcellanato è il materiale più adatto per la posa di una pavimentazione in stile rustico.

Le piastrelle vengono realizzate utilizzando una particolare pasta ceramica, risultando durevoli e resistenti anche all’assorbimento dell’acqua.

Sono caratterizzate da una stampa superficiale che riproduce varie tipologie di legno sia “al naturale” che con degli effetti particolari, tra i quali lo “sverniciato”, che garantisce un tocco vintage all’ambiente.

Per questo un pavimento con delle piastrelle in gres porcellanato “effetto legno” è la soluzione migliore per ottenere l’aspetto rustico.

I principi da seguire quando si effettua questa scelta sono gli stessi per i pavimenti in legno.

Si deve quindi tenere conto dello stile di arredamento della casa nella scelta dei colori, cercando di abbinarli in maniera armonica sia evitando gli abbinamenti “tono su tono” che quelli che hanno dei contrasti eccessivi.

Può anche essere interessante, se piace lo stile, abbinare ai pavimenti in gres alcune porzioni di parete in finta pietra e perchè no, creare effetti retrò con intriganti scritte al neon personalizzate.

Per un pavimento con piastrelle chiare si possono in alcuni casi abbinare dei mobili con imbottiture sgargianti mentre per le piastrelle scure si consiglia un abbinamento con colori pastello alle pareti e con complementi d’arredo più chiari.

La scelta del gres effetto cotto

In alternativa all’effetto legno è possibile scegliere delle piastrelle “effetto cotto”, che riproducono esattamente le mattonelle in terracotta.
Si tratta di una scelta meno semplice, in quanto la gamma cromatica disponibile è più limitata, con solamente pochi toni di beige e marrone.

Dal lato positivo le possibilità di impiego di questa tipologia sono senza dubbio maggiori di quelle delle piastrelle effetto legno, abbinando sia l’aspetto rustico, che quello ricercato.

In questo caso si devono valutare con molta cura gli accostamenti cromatici, in modo da esaltare sia il pavimento stesso che i componenti d’arredo che si posizionano nella stanza, ma ancor più attenzione con eventuali piastrelle già posate che potrebbero stonare.
In quest’ultimo caso potrebbe essere utile leggere il nostro articolo in cui parliamo della soluzione di rinnovare le piastrelle anzichè sostituirle.

Una delle caratteristiche del gres effetto cotto è rappresentata dalla sua “irregolarità” per cui si consiglia di evitare abbinamenti di stili diversi.

Questo tipo di piastrelle può essere usato con successo anche negli ambienti esterni della casa, come ad esempio verande e terrazzi.

crediti fotografici: catalogo Iperceramica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Chi ha letto questo articolo ha apprezzato anche...